Mi trovo spesso a parlare di solitudine, o isolamento, come vogliamo chiamarlo. Credo che sia un sentimento  comune agli expat, a quanto leggo anche su altri blog, col quale si comincia a fare i conti quasi fin da subito. All’inizio fa male, poi brucia, poi te ne fai una ragione, come i miei saggi amici Silvia e Gianluca mi avevano preannunciato, primi fra tutti.

I vostri commenti al post di ieri mi hanno riportata nella mia terra, tra la mia gente, nella mia cultura. Grazie. Davvero, di cuore. Avevo necessita’ di sentirmi parte di una comunita’. Non ho il dono della fede, anche se mi ritengo sulla strada, ma ho trovato nel blog comunita’ di appartenenza, e il vostro continuo sostegno me ne da’ la conferma giorno dopo giorno.
Poi succede che incontro qualcuno di voi, come gia’ successe con Ilaria.

Qualche giorno fa Elena Jane, The Yummy mom, mi scrive che sara’ di passaggio a Miami. In realta’ avrebbe dovuto fermarsi di piu’ e per una serie di cose ha fatto toccata e fuga. Ma ha sacrificato ore del suo tempo libero per venire a trovarmi a casa, incastrata tra pappe e nanne della Picci.
E la Picci ha gradito.

Son belli, eh?. Lei poi dal vivo lo e’ ancora di piu’ che in foto, ha una dolcezza e una grazie in se’ che la rendono davvero speciale. Il maschio alfa si e’ rivelato un fantastico mammo, spupazzandosi laPicci per tutta la durata della visita. E dando anche preziosi consigli sulla manutenzione dei cuccioli. E cosi’, mentre lui e la piccina giocano, io ed Ele ci troviamo a chiacchierare, e mi sembrava di parlare con un’amica vecchia di anni. Perche’ poi il bello del blogging e’ questo, ti racconti, leggi, e ci si conosce benissimo.
Grazie per averci dedicato del tempo, e per aver aggiustato il vostro pomeriggio in base alle nostre necessita’. E’ stato bello conoscervi, tanto. E spero che la prossima volta tornerete col cucciolo.

Annunci