Quasi auguri, a domani

Mia madre quest’anno compie 72 anni. E’ sempre stata una donna solitaria e piuttosto introversa, ma la vecchiaia l’ha ulteriormente irrigidita. Ha sempre viaggiato con mio padre, certo, il suo viaggio piu’ importante la porto’ in vacanza a Roma, ma poi continuarono insieme, curiosi di altre culture e altro cibo. Ora che mio padre non c’e’ piu’ lei si e’ chiusa in casa e ha smesso di viaggiare.

Mi dispiace pensare che molto probabilmente non verra’ mai qui a vedere com’e’, e si’ che le farebbe bene, un poco per stare anche con questa nipote, un poco per cambiare aria e imparare anche qualcosa degli Americani, lei che ama tanto Key Scarpetta, e un poco anche per scaldare le sue ossa piene di artrite trascorrendo al caldo (secco) i mesi invernali. Negli anni successivi alla morte di mio padre il suo disturbo d’ansia è peggiorato sempre di piu, e ora vive con angoscia qualsiasi spostamento dalla propria routine quotidiana.

Ho provato a chiamarla oggi e non ha risposto al telefono. Quando mia sorella non è a casa è quasi impossibile raggiungerla. A volte mi fa rabbia l’idea che proprio non riesca ad alzare il telefono e chiamarmi, come dice mia sorella si e’ trasformata in una Amish e allontana da se’ qualsiasi tecnologia, compresi cordless e accendigas – che poi nella sua follia posso capire che tema di lasciare il gas aperto, ma il telefono?? Accetto tutto, mi va bene tutto, perche’ capisco tutto quello che ha passato e capisco la sua eta’, non posso davvero essere arrabbiata con lei, le voglio bene con le sue imperfezioni e le sue fisse assurde. Essere arrabbiata, d’altronde, avvelenerebbe me e la nostra relazione, e poi da qua che posso fare?

picci e nonna

L’angoscia di chi vive lontano, soprattutto da questo Oceano in poi, e’ quello di perdere improvvisamente qualcuno. Se dovesse accadere a mia madre prima che io possa rientrare in Italia un’altra volta, a laPicci resterebbero tre foto con la nonna italiana.
E non vivo senza un po’ di invidia le mie amiche con le nonne viaggiatrici, o anche solo tecnologiche, peraltro nemmeno piu’ giovani della mia. Ma non le biasimo nulla, e gli auguri glieli farò domani.

Annunci

22 pensieri su “Quasi auguri, a domani

  1. Anche mia mamma è lontana, non come la tua ma comunque un aereo è da prendere. E anche a me dispiace che si perda tanto. Mia suocera era così, ansiosa, la obbligavamo a vedere i nipotini, poi ne era felice. Certo voi siete molto lontani. Però un ipad, provaci, se c’è riuscita mia mamma ci riescono tutti, credimi! (PS: sono coetanee). Buona notte cara. Ti abbraccio.

    Mi piace

  2. Quante cose abbiamo in comune?
    Tua madre e la mia hanno la stessa età.
    Tuo padre e il mio sono morti nello stesso periodo.
    E sono tante le occasioni in cui mi sento vicino a te, in cui ti capisco, e provo quel che senti.
    In una cosa però siamo tanto diversi. Tu sei una santa, io no.

    Mi piace

    1. Ma va’ 🙂 stare lontani aiuta sotto tanti punti di vista le relazioni con i genitori. Non è facile, si mettono in conto tanti dispiaceri, ma per altri versi si elabora con più calma. E quella che dovrei ringraziare davvero e2mia sorella.

      Mi piace

  3. Ti capisco benissimo e penso che avendo una figlia sia ancora piu’ difficile lasciar perdere perche’ non si tratta solo di te.
    Forse dovresti valutare la possibilita’di andare tu da lei per “prenderti” quello che altrimenti non arriva. Cosi per non lasciare niente di intentato o di non fatto e tornare a casa con tantissime foto e qualche bel ricordo di voi tre!

    Mi piace

    1. Certo, infatti sto pensando di andare il prossimo anno. Purtroppo, e lo sai, non è che da quaggiù si viaggi velocemente né economicamente. Poi ora paga pure laPicci. Vedremo se riuscirò a fare quello che ho in mente.

      Mi piace

  4. Mi dispiace per te e la Picci. Sembra incredibile come certe persone si trasformino con il passare degli anni, a volte in meglio, altre volte in peggio, come in questo caso. Un abbraccio sincero

    Mi piace

  5. Auguri alla tua mamma non tecnologica!
    Ai miei abbiamo introdotto il concetto di “ipad” prima di partire: finiscono spesso al centro di assistenza della Apple, ma tutto sommato se la stanno cavando e l’angoscia in questo modo si riduce notevolmente, così come si riduce un po’ la distanza che li separa dal loro unico nipote! Certo è che anch’io ogni tanto penso che sarebbe bello se amassero volare e potessero venire qui a vedere com’è la mia vita in California…

    Mi piace

  6. Coraggio! Mia madre tiene con due mani anche il telecomando, da anni. Adesso ha la demenza senile che l’ha fatta diventare ancora più stronza di quanto sia sempre stata. Odiosa a tutti e a me per prima. Ma è mia madre e io sono figlia unica. Devo occuparmene ed è qualcosa di pesantissimo. Arrivo a pensare che mio padre è stato fortunato a morire vent’anni fa… Mia madre era di quelle che pensavano che basta aprire il portafoglio per farsi voler bene. Invece non è riuscita a farsi voler bene ne’ da me nè dalla sua unica nipote. Per non parlare di mio marito che in quanto divorziato con due figli, secondo lei ha portato lo scandalo nella nostra famiglia costringendomi ad anni di convivenza e dopo a un matrimonio civile…

    Mi piace

  7. Cara, avrei tante cose da scriverti, ma non potrei “consolarti”. Mi sembri molto consapevole della situazione e sicuramente stai facendo del tuo meglio, anche se immagino che in certi momenti tu ti senta divisa a metà! Un grande abbraccio!

    Mi piace

  8. Ci sono persone che si chiudono nel loro guscio, dove però stanno bene. Sforzarle è secondo me una mancanza di rispetto. Anche la mia non verrà mai a trovarmi, e anche io penso che però un viaggio così, una volta nella vita, le potrebbe anche piacere visto che ama le piante e qui ce ne sono di strane. Tuttavia, sono io che me ne sono andata e devo rispettare i suoi limiti (tecnologici, culturali e personali). A volte mi sento in colpa di averla messa in questa situazione che per lei accresce le difficoltà e le genera ansia (sono figlia unica, lei vive sola).

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.