L’erba del vicino

Un post di Spicy mi riporta in mente due conversazioni simili fatte con due differenti amici americani. Si parlava del fatto che noi italiani in Italia sappiamo goderci la vita e possiamo avere vita sociale.

Verissimo, per quello che mi riguarda. D’accordo che non avevo figli, ma mi capitava spesso di finire di lavorare tardi ed uscire la sera, che fosse ristorante, cinema o casa di amici. Le due persone con cui parlavamo invece, una con figli, una no, si lamentavano di non avere mai tempo per loro.

Perche’?, chiedevo io.

Alla fine sembra essere solo una questione culturale. Che poi per Miami e’ sempre tutto diverso, clima caldo, orari dei ristoranti piu’ lunghi rispetto alla media del resto degli Stati Uniti… eppure no, loro pensano di non avere tempo perche’ lavorano troppo, lavorano sempre.

Io spesso finivo di lavorare alle 19, 20. Come diceva ad entrambi mio marito, noi Italiani spesso usciamo e ci incontriamo in piazza, nelle citta’ piu’ grandi ci si accorda per un dopocena e si esce alle 21. Qui la cena e’ alle 18 e poi non escono piu’. Tempo ne avrebbero, eppure si lamentano di non avere tempo. Strano, no? Questa immagine dice tutto:

Gallup Poll

Oh, perche’ sia chiaro: conosco gente che fa due lavori e ha cinque ore libere al giorno, durante le quali dorme. Evidentemente non e’ di loro che parlo.

Annunci

17 pensieri su “L’erba del vicino

  1. Scusa, ma cenano alle 18 e a che iora vanno a letto? Io minimo farei un’altra cena prima di mezzanotte. Che abitudini strane…e poi dicono di noi del nord che ceniamo prestissimo.
    ma sono così anche i giovani? No dai, non è posssibile.

    Mi piace

  2. Perchè c’è Netflix, perché per incontrarsi i giovani devono necessariamente spostarsi in macchina, perché anche per spostarsi in macchina non è che bastino 5′, perché vanno a letto alle 9 per poi svegliarsi alle 5 e prepararsi per andare al lavoro.

    Mi piace

      1. Questioni “logistiche” apparte, penso che ci siano persone, abitudini e, di conseguenza, culture, che propendono di più a concepire il tempo libero, il relax post-lavoro come socializzazione all’aria aperta, o al bar piuttosto che al parco o a fare shopping o una cosa in solitaria o al massimo in famiglia, nel salotto
        di casa, guardando un film o facendosi bagni lunghi ore, sorseggiando vino sul divano.

        Altro aspetto è anche secondo me la spontaneità che si ha nel vivere i rapporti interpersonali:
        la coinquilina americana bisognava avvisarla 10 giorni prima per fare la cena dell’appartamento, tutti assieme, altrimenti se ne rimaneva in camera sua. Il finlandese avvertito all’ultimo momento magari non apprezza l’effetto sorpresa, ma accetta con timidezza e poi si diverte.

        Mi piace

        1. Esattamente. Ma se tu parli con gli Americani, ti diranno che si sentono schiacciati dal lavoro e che non hanno tempo di fare nulla, mentre noi italiani si. Ed è, a mio avviso!, solo una percezione distorta, perciò concordo con il commento di Sandra qui.

          Mi piace

  3. In nord Europa si cena presto, durante il viaggio di nozze in Danimarca e Svezia avevamo sempre dei problemi quando prenotavamo la cena occorreva sempre trattare sull’orario 😀 secondo me in generale è una questione mentale il non avere tempo, se si sostituisse la frase “non ho tempo” con “preferisco fare altro” si avrebbe un quadro più aderente alla realtà, e poi in quell’altro ognuno ci infili ciò che vuole.

    Piace a 1 persona

  4. Penso siano abitudini e non questioni logistiche.. a Roma io ci metto davvero tanto per spostarmi, soprattutto a ora di cena, eppure esco cmq..e a volte, per farlo rinuncio al sonno (poi per carità, sto in coma x due giorni,ma questa è un’ altra storia)

    Piace a 1 persona

  5. Cioe’ tu scrivi questo da Miami, la “mia” Miami??? che delusione….pero’immaginati cosa ti potrei raccontare io da qui! Questa conversazione l’ho sostenuta mille volte anch’io perche’ non mi capacito di come si possa mangiare alle 6 e andare a letto alle 9 ma credo sia vero che e’ una questione culturale, per dirla con parole eleganti. Per dirla come la vedo io che litigo con il mio compagno quando proprio non gliela faccio piu’ a stare in questa parte di mondo, secondo me non sanno vivere, vivono come i bambini e sono noiosi. Usciamo spesso a cena con una coppia di giovani australiani. Di solito usciamo il sabato sera, orari europei quando prenotiamo noi e orari australiani quando prenotano loro e noi arriviamo immancabilmente in ritardo! Finita la cena di solito e’ ancora presto allora noi invochiamo un ultimo drink, cosi giusto per stare insieme ma l’esito dipende da quanto e’ durata la cena, cioe’ se alle 11.30 siamo ancora al ristorante non esiste che dopo vogliono andare a bere una cosa, si va a letto come Cenerentola! I primi tempi ci davano appuntamento di sabato mattina alle 10 per fare colazione insieme….carina l’idea, una volta si puo’ pure fare ma io preferisco uscire la sera a cena, bere vino e chiaccherare fino a tardi, loro secondo me si adeguano ma ci vediamo poco, non gliela fanno! Pero’ poi quando tornano dall’Europa sono tutti esaltati di quanto sia piu’ divertente, di come la giornata non finisce alle 5 ma continua con l’aperitivo e allora si rendono conto di cosa parliamo ma si lamentano pure di non trovare ristoranti aperti prima delle 8 ….che noia, io vado a vivere in sud America!

    Mi piace

  6. Da notare che loro pensano anche che gli italiani abbiano tanto tempo e che non siano cosi stakanovisti come loro in quanto in genere facciamo quella che loro chiamano “siesta” ovvero la pausa pranzo. Non rendendosi conto che le 40h settimanali di full time le facciamo anche noi. E se è per quello facciamo anche spesso overtime non pagato!

    Mi piace

  7. Resto sempre un po’ sbigottito. Mi avessi parlato di un paesino dell’interno. Ma Miami è una città turistica. Cosa succede in questa capitale del divertimento? Si divertono solo i turisti?
    Se è solo questione di orari, ti dirò, anche a Cremona / Sondrio dopo le 7 di sera non c’è un’anima in giro.
    E in altri momenti cosa fanno per divertirsi? Nulla? Lavorano e basta tutta la vita?
    E poi ancora (scusa tutte ste domande), e chi viene da altri paesi e vive in usa fa lo stesso?

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.