Thanksgiving e’ una festa che mi piace tantissimo. E’ fine a se stessa, non ci sono regali. Celebra le origini come il Natale, ma di fatto e’ un momento in cui la famiglia e gli amici si riuniscono per dimostrare la propria gratitudine.

Io sono grata. Tanto. Sono grata di avere avuto una bambina splendida, con l’uomo che amo e che stimo per la sua forza, positivita’ e determinazione nonostante le cose non siano esattamente come lui le vorrebbe. Gratitudine verso la mia famiglia di origine. Sono grata per essere tutti in salute, per aver avuto una nuova opportunita’ di lavoro, sono grata per tutti i begli amici che ho ritrovato qui, per i viaggi che ho potuto fare quest’anno. Sono grata a tutte le persone che mi sono accanto e a quelle con cui sono cresciuta. Sono grata per tutto quello che in questi anni ho ricevuto grazie a questo blog. Sono grata a me stessa per il sapermi ancora stupire davanti alle cose belle come se fossi una bambina, con gli occhi umidi perche’ ormai sto invecchiando. Sono grata alla mia coetanea che mi ha rivelato di stare per diventare nonna e ha condiviso con me gioie e timori.

E ne avrei ancora mille altri da dire.

via Country Living

Ci sono decine di motivi per poter essere grati, basta aprire il proprio cuore. C’e’ chi la chiama preghiera, io non sapendo pregare mi accontento di rendere grazie. E questa festa e’ perfetta.

Per gli Americani Thanksgiving e’ la festa piu’ importante dell’anno, quella in cui si viaggia per riunirsi alla famiglia. La maggior parte di noi italiani qui una famiglia non ce l’ha e allora si prova a stare insieme per non sentirsi proprio soli. E a me stare con gli amici per dire Ehi, ti voglio bene, sono felice che tu sia nella mia vita.

Leggi anche:

Thanksgiving menu per expat non foodbloggers

A me piace la tradizione, e la foto qui sopra viene dal nostro Thanksgiving dell’anno scorso.

I principali piatti per il Thanksgiving sono il tacchino, lo stuffing, il mashed potato, i fagiolini, sia semplici che in casserole, esattamente come la sweet potato. Questa cosa della casserole e’ pazzesca perche’ tu dici ma che schifezza e’ mettere i marshmallows sopra un pure’ di patate dolci? E invece.

Ci sono i mac n cheese, la pumpkin pie e la apple pie. La cranberry sauce, il gravy, le carote, i brussel sprouts e il corn. Mica dovete cucinare tutto chiaro, ma queste sono le cose che si fanno piu’ spesso.

Io per il tradizionale potluck del lavoro ho portato di nuovo, richiestissima, la butternut squash lasagna, ma ho mangiato tante altre cose buonissime compreso uno sformato di broccoli che mi piacerebbe rifare e un garlic mashed potatoes  dal sapore delicato. Molte di queste cose sono tipiche del sud degli Stati Uniti ma sono sicura si preparino anche altrove.

A questo link trovate tante idee per un menu completo e a quest’altro una utile checklist per comprare e preparare per tempo tutto.

Raccontatemi come sara’ il vostro Thanksgiving e cosa preparerete.

Immagine in apertura via Southern Living.
Annunci