La settimana e’ stata pesante. Possibilmente ancora piu’ del solito per una brutta caduta di mia suocera, che nella disgrazia e’ stata strafortunata e avra’ relativamente poche conseguenze.
Il tempo sta cambiando, il caldo e l’umidita’ stanno tornando con prepotenza portando con loro le piogge, che avevo dimenticato. Si’ perche’ l’anno scorso di acqua, in motorino e con la pancia, ne ho presa, ma mai quanta avrei potuto: solitamente qui in primavera e in estate piove dalla tarda mattinata, violentemente e per un paio d’ore, e poi torna il sole bollente.

soprattutto, le piogge arrivano improvvise
E insomma era sabato, pioveva tantissimo, ero senza macchina e soprattutto non ne potevo piu’ delle due paia di jeans che sto alternando da quattro mesi. Quale migliore occasione per il cambio di stagione?

Ho tirato fuori i sandali, anche se non sono ancora riuscita a fare una pedicure decente (che qua sfiguro, cavoli), e soprattutto ho aperto la le valigie dove avevo stipato i miei abiti romani, alcuni dei quali non indosso dall’estate 2011.
Ragazzi, che tragedia. Ok, il peso sta lentamente continuando a scendere, ma il mio corpo ha cambiato forma. Se prima ero una banalissima pera, ora ho la consistenza di un fico e le fattezze di una papaia. Na schifezza insomma.
Mi entrano quattro cose su venti. Altro che Ero Lucy, Ero Magra! Ero magra, capite? Ero ‘na perona, ma non mi capacito di come potessi essere cosi’ stretta. Provo i miei vestiti preferiti e manca una cifra per riuscire ad allacciarli. La pancia ok, lo sapevo che ci sarebbe voluto tempo, ma le gambe sono tipo colonne fino alle caviglie, e gia’ che non erano fuscelli. Ho una ritenzione idrica pazzesca, anche perche’ la vita che faccio e’ abbastanza sedentaria e lo sara’ per almeno altre due settimane, finche’ avro’ lezione. Risultato: non riesco a rimettere quasi nulla.
E le mie ginocchia sono sempre peggio.
Poi passa, vero?

tramonti
Annunci