Uno degli stereotipi che di solito attribuiamo agli Stati Uniti e’ il cibo sia disgustoso, che non sappiano mangiare e che amino solo il junk food. A volte e’ vero. A Miami ci sono ristoranti a conduzione familiare e diners assolutamente mediocri, dove la gastrite e’ l’unico dessert assicurato. Ma da quando vivo qui ho scoperto un mucchio di posti che gli Italiani possono solo sognare dove ho mangiato divinamente. Ho deciso di recensire luoghi e piatti, perche’ gli Italiani possano sapere quale invece e’ l’offerta culinaria degli Americani. Gli Italiani devono sapere che gli Americani non mangiano hamburgers ogni giorno, e soprattutto non sono quelli di McDonald’s – esattamente come le Fettuccine Alfredo non sono italiane.

La prima recensione e’ di uno dei miei piatti preferiti in assoluto: il Peruvian Ceviche.
Ok, direte: questo non e’ Americano. Vero. Ma se consideriamo che questo continente e’ stato fondato da immigrati non ci sara’ da discutere su cio’ che e’ autentico e cio’ che e’ importato. Dopotutto, anche noi Italiani abbiamo molti piatti derivati dalle dominazioni spagnola, tedesca e francese, solo che si sono fusi nella nostra cultura culinaria nel corso dei secoli, mentre l’America e’ una nazione giovane.
Di solito ordino ceviche quando pranzo da mio marito. Ne ho provati due tipi: misto e tuna nikkei. Credetemi, davvero deliziosi. A patto che amiate il pesce crudo.

Peruvian Ceviche

Il ceviche misto e’ tenero, succoso, al sapore di limone e leggermente speziato; il choclo mais e la cipolla rossa danno al morso una certa croccantezza. Come molti italiani non amo il cilantro, ma sicuramente contribuisce al tipico profumo del ceviche.
Il Tuna nikkei, nella immagine sottostante, e’ tonno crudo in salsa nikkei, dolce con una punta agra.

@Peruvian Delights

Amo la cucina peruviana, che purtroppo e’ sconosciuta in Italia. A volte mi rendo conto di quanto sia distante il Sudamerica dall’Europa, esattamente come quando realizzo che qui in Usa e’ davvero raro sentire notizie provenienti dall’Europa. Una tradizione culinaria cambia sempre quando viene importata in una nuova nazione. Non ho idea se i Peruviani mangino questi piatti in questo modo, ma mi piace l’idea di aver contribuito almeno un po’ a far conoscere la loro cultura.

Annunci