Uno dei cultural shock legati al trasferimento negli Stati Uniti sono le medicine, quasi mai dagli stessi nomi che in Italia. Spesso poi si ha bisogno di medicine all’improvviso, e non c’e’ molto tempo per prepararsi, soprattutto se si e’ in vacanza.

Innanzitutto qui le farmacie principali sono il CVS e il Walgreens. A Miami troverete anche scritto Farmacia, probabilmente sara’ Navarro, piu’ spesso di trattera’ di rivenditori sudamericani con prodotti locali, e qui mi fermo perche’ ci ho messo piede solo una volta e ho comprato un bavaglino a mia figlia. Questo perche’ la caratteristica delle farmacie americane e’ che vendono si’ farmaci, ma anche molto altro.

In questo post mi interessa darvi qualche breve riferimento alle medicine over the counter piu’ comunemente usate, quelle che si comprano senza alcuna prescrizione.

L’equivalente della tachipirina qui e’ il Tylenol, che viene prescritto anche alle donne in gravidanza. Esiste anche per bambini nelle due versioni infant e children ( >2 anni), in sciroppo. Il principio attivo e’ acetaminofene, se cercate un no brand vi bastera’ guardare quello.

Nel caso di dolori piu’ forti di solito si acquistano Aleve o Advil, qui una tabella comparativa per quanto riguarda il principio attivo ed il grado di dolore che ritengo personalmente piuttosto attendibile. Prendo raramente medicine, ma il mal di schiena con Aleve non mi e’ mai passato, con Advil si’:

finance.yahoo.com

Riguardo il Motrin menzionato in tabella, e’ di solito il farmaco (ibuprofene) che i pediatri consigliano di alternare al Tylenol quando la febbre non scende.

beaceamamas.com

Raffreddore, una tragedia. Qui con l’aria condizionata capita spesso di avere mal di gola, chiamato sore throat. Non ho ancora trovato nessun prodotto capace di eguagliare lo Iodosan gola – spray e pasticche. La propoli che ho preso qui non e’ efficace allo stesso modo, non so perche’ .Alla fine mia sorella mi ha portato un medicinale con nebulizzatore dall’Italia, e qui quando ho mal di gola compro le caramelle Burt Bees al miele e limone. Tutti gli altri prodotti (Halls, Cepacol, Chloraseptic, potrei menzionarli tutti) addormentano la bocca e sono disgustosi. Tosse, per me e’ tutto orribile lo stesso. Mucinex e Rubitussin credo siano i piu’ venduti. A me non piacciono, ma in emergenza sappiate che i nomi sono questi. L’unica cosa che prendo senza troppa ritrosia quando arriva l’influenza e’ Oscillococcinum, si vende sia da Trader Joe’s che da Walgreens.

Per l’herpes labiale, che si chiama blister, accendete un mutuo comprate Abreva – scherzo, passa subito ma costa sui 16$. Di solito i medicinali da Walmart costano 1-2$ in meno rispetto ad altri posti.

Le vesciche si chiamano blisters uguale 🙂

www.clearlice.com

In entrambe le farmacie menzionate troverete lunghissimi scaffali pieni di roba, con in alto un cartello per il settore di vostro interesse e ai lati i divisori.

Nel caso di ferite superficiali oltre a bende o cerotti potrebbe servirvi un antisettico locale, si chiama Neosporin e ci sara’ scritto first aid antibiotic, andra’ bene anche per le punture di insetto. Se invece cercherete qualcosa di piu’ naturale, io compro la calendula di Boiron.

www.southernkrazed.com

Sempre parlando di prodotti naturali, da Walgreens troverete la marca Hyland’s, omeopatica, di cui ho preso qualsiasi cosa per bimba e mi sono sempre trovata bene, ma questi per la dentizione sono the best.

www.raisingnaturalkids.com

Molte medicine sono in vendita anche nei normali supermercati come il Publix, certamente la scelta e’ piu’ limitata ma di base si trova tutto.

Credo questo elenco sia sufficiente per un first aid, a meno che non soffriate di sintomi piu’ o meno ricorrenti per i quali sarebbe piu’ opportuno sentire un medico.

Ricordate sempre che qui l’ospedale pubblico e’ il Jackson Memorial Hospital, si trova in Downtown, e che per viaggiare qui e’ consigliabile una assicurazione medica, spesso si puo’ acquistare la copertura assicurativa insieme al biglietto aereo. Non vi lasceranno morire per strada, comunque 🙂

Ricordate anche, questo per chi si fosse appena trasferito, che un Emergency Room, e cioe’ il pronto soccorso degli ospedali, e’ molto, molto piu’ caro dell’Urgent Care, che e’ anche piu’ capillare nel territorio (ma non e’ h24). Personalmente mi sono sempre trovata bene con gli UC del Baptist Hospital. Ricordate anche che gli Urgent Care non hanno un pediatra sempre in turno, per cui potrebbe essere meglio scegliere un Pediatric UC. Nel caso abbiate bisogno di un ospedale pediatrico, qui la lista da google.

Se invece avete una urgenza per un problema di natura femminile, cercate Today Women’s Medical Centers, assistono anche i turisti.

Annunci