Non puoi dirti un vero Floridiano se non hai vissuto almeno un uragano, e noi questo primato lo abbiamo raggiunto un anno fa con Matthew. In questa settimana cade il 25 anniversario dell’uragano Andrew che ha devastato Homestead e parte di Kendall, e siccome due giorni fa un paio di siti hanno diffuso la notizia che ci fossero ben 3 uragani in arrivo voglio raccontarvi come noi Floridiani consideriamo le perturbazioni atmosferiche.

I Floridiani e le tempeste tropicali

Noi residenti in Florida sappiamo che in estate piove, ma l’ombrello qui però si apre più col sole che con la classica pioggerella che cade regolare all’ora di pranzo: basta una veloce corsetta fino alla macchina, e che ci vuole. Ecco la stagione delle piogge.

Tranne giugno. Giugno e’ parecchio bagnato.

Quando le previsioni annunciano tempesta tropicale noi non ci scomponiamo e sappiamo che per 3-4 giorni avremo un po’ di sollievo dalla calura, con le temperature che torneranno nel range degli 80F. Ma con l’umidita’ al 200%.

Quando poi i siti annunciano uragani non ci spaventiamo affatto. Quando ho letto dei tre uragani ho subito pensato Maddeche’ e sono andata a vedere il radar del nhc.noaa. Ovviamente non erano uragani, erano solo perturbazioni. Ma una era già tra Cuba e Colombia, l’altra aveva il cono di proiezione che puntava verso nord, il terzo punta dritto sulla Florida con curva verso il South Carolina. Sorry, neighbors.

Edit: ad oggi prende piena la Florida, ma domani who knows?

Le bombe d’acqua

In Italia le chiamate bombe d’acqua, qui le chiamiamo tempeste tropicali o depressioni tropicali. La sostanza non cambia, è solo tanta tanta tanta acqua che cade sulla Florida in poche ore e poi va via. Bisogna preoccuparsi? Voi direste a qualcuno di non andare in vacanza in Italia perche’ da meta’ agosto in poi ci sono lebbombedaccqua? C’mon. Ovviamente cercheremo di informarci, il flooding a Miami Beach non è infrequente.

Gli uragani

La probabilità che una delle depressioni tropicali diventi uragano è bassa. La probabilità che una volta uragano punti dritto verso la Florida è altrettanto bassa. Ogni estate i siti metereologici annunciano minacciose perturbazioni partite dall’Africa e situate al largo dell’Atlantico, una, due, cinque, dieci volte in una estate (intesa fino al 30 novembre). Tra il 2005 ed il 2016 ci saranno stati boh, migliaia di allerta uragani, quanti uragani hanno poi effettivamente toccato la Florida?

Uno.

Related image

Per dire, la Louisiana sta messa molto peggio della Florida.

E chiaro che la statistica e’ statistica, magari un anno ne arrivano 3 e per venti anni niente, ma e’ come il pollo che io ne mangio due e ne abbiamo uno a testa, che devo preoccuparmi ogni anno?

Stay cool (magari)

Quindi ecco, noi siamo fatalisti, se c’è da fare scorta di acqua e tappare le finestre lo facciamo una settimana prima, che li’ davvero la previsione comincia a diventare reale. Per il resto sono solo nuvole, acqua e venti.

Si scherza ovviamente. Il 24 agosto cade il 25 anniversario dell’Uragano Andrew: HistoryMiami Museum offre ingresso gratis a tutti i residenti del Miami-Dade County. E’ una bella occasione per visitare il museo e scoprire come la citta’ e’ cambiata dopo quell’evento tragico, oltre a scoprire storia ed societa’ del South Florida.

HistoryMiami Museum, 101 W Flagler St, Miami, FL 33130

Annunci