Snorkeling alla Devil’s Den Prehistoric Spring

Il Devil’s Den ha sempre suscitato la mia grande curiosita’, ma non essendo una amante delle immersioni non ci sono mai stata. Io che sono quella sempre tranquilla, che difficilmente si agita per qualcosa, che non teme fare quasi nulla – a parte le montagne russe – alle brutte ci provo e poi vedo, insomma, una quindicina di anni fa ho scoperto di soffrire di vertigini sott’acqua, ma dimmi te che razza di particolarita’ che mi sono trovata. Devil’s Den Prehistoric Springs e’ un posto molto frequentato e accessibile solo a chi ha intenzione di fare snorkeling o immersioni. La … Continua a leggere Snorkeling alla Devil’s Den Prehistoric Spring

Tipping a Miami e in USA: come regolarsi con le mance

Tra i post piu’ dibattuti all’interno di alcuni gruppi facebook ci sono quelli relativi alle mance, in inglese tip. La sostanza della polemica sta nel fatto che noi italiani siamo abituati ad andare a mangiare fuori e spendere poco per poi lasciare 3-4 euro di mancia al cameriere. Qui e’ tutto il contrario e gli italiani non accettano questo aspetto culturale cosi’ differente, e su consiglio di Claudio ho deciso di scriverne un articolo. Perche’ quando andate in moschea siete tutti consapevoli di dover togliervi le scarpe e lo fate volentieri, mentre quando venite in America in un ristorante non … Continua a leggere Tipping a Miami e in USA: come regolarsi con le mance

Io speriamo che me la sono cavata

Stavo mettendo a letto laPicci e parlavamo di Pollicino e di favole, che tanti anni fa erano sempre tristi. Papa’ mi ha detto che io ero nelle nuvole a quel tempo, dice. Oh si’ beh anche io ero nelle nuvole, era duecento anni fa. “Two hundred??” “Two hundred! Chissa’, forse eravamo insieme nelle nuvole, io, te e papa’!” “Siii eravamo insieme e poi io sono arrivata nella tua pancia.” Si ferma. “Ma io come sono arrivata nella tua pancia?” Sai quando negli anni ti dici Ah quando mi fara’ quella domanda allora rispondero’ cosi’ cosi’ e cosi’, solo che poi … Continua a leggere Io speriamo che me la sono cavata